Unite dall'Eccellenza: La storica partnership di Automazioni Industriali Capitanio e Feralpisalò continua

Un legame di SolidarietĂ , Sport e Amicizia che prospera da quattordici anni


Avanguardia e Passione, il binomio vincente

🟢🟢  Una condivisione di intenti storica, quella tra Automazioni Industriali Capitanio e i Leoni del Garda, segno tangibile della determinazione nel continuare a prosperare insieme e a raggiungere traguardi ancora piĂą ambiziosi. Un'affinitĂ  profonda che lega il presidente di AIC e vicepresidente di FeralpiSalò, Dino Capitanio, insieme al presidente Pasini, alla squadra che va oltre l'ambito calcistico. La stretta collaborazione tra AIC e il club riflette una profonda connessione basata su una visione comune: realizzare il successo insieme, per il bene del territorio.

Impegno Sociale: Un cuore generoso nella comunitĂ 
Automazioni Industriali Capitanio è orgogliosa di sostenere da sempre numerose iniziative sociali e benefiche che hanno un impatto positivo nella comunità. L'azienda è costantemente impegnata nel supporto e nella promozione di cause filantropiche e iniziative di orientamento al lavoro per i giovani. Inoltre, si impegna a sostenere attivamente squadre sportive del territorio, promuovendo l’etica professionale, un sano spirito competitivo e il senso di appartenenza nella comunità. L'azienda è fortemente radicata nel tessuto sociale della zona, contribuendo al successo di iniziative e manifestazioni che ne valorizzano la bellezza e la cultura.

Lo storico traguardo centrato pochi mesi fa, con la promozione nel campionato cadetto della Prima Squadra, è pertanto il frutto di un progetto con alla base visione, amicizia e amore per il territorio. Dino, tra gli artefici ed ideatore della fusione da cui è nato il club, è sicuro che « I risultati che abbiamo potuto apprezzare la scorsa stagione non sono casuali, ce li siamo guadagnati con umiltà. Per questo è essenziale che la squadra faccia tesoro di quanto appreso: la prima volta non si scorda mai, l’avventura sarà difficile ma intrigrante, vogliamo tenere l’asticella delle aspettative alta, per far sognare i nostri tifosi. Vogliamo rimanere nella categoria e tornare regalarci delle gioie al Turina. ».

Senza dimenticare il settore giovanile, vero fiore all’occhiello del vicepresidente, che ammette: « Il settore giovanile è quello che seguo con maggiore attenzione, le fondamenta si costruiscono dal basso. Abbiamo un settore importante, non è un caso che nell’ultima stagione abbiamo portato cinque ragazzi delle giovanili in prima squadra, facendoli esordire. I talenti si fanno crescere e si valorizzano buttandoli nella mischia, se dimostrano di meritarselo. E un segno inequivocabile di una filosofia dei giovani, che intendiamo portare avanti. ». E prosegue: « Anche in AIC il successo è fondato sui giovani, abbiamo un’eta media di 32 anni, lo spirito che si respira è giovanile e gioviale. Credere nei giovani vuol dire anche affidargli delle responsabilità, e li educhiamo alla responsabilizzazione fin dagli esordi.».

“Con queste basi, - chiosa il vicepresidente - il rinnovo della collaborazione tra AIC e il club è una conseguenza naturale. Le due società hanno lo stesso DNA, gli stessi valori, c'è un allineamento totale. Entrambe pongono l'ascolto, il supporto, il confronto come base per migliorarsi come persone, prima che come professionisti. AIC e Feralpisalò giocano insieme per la vittoria più importante: il futuro del nostro territorio e delle persone che vi investono il loro impegno.».


Share on: